Come usare la spezia orchidea

La vaniglia, da sempre usata nei dolci, sta diventando di moda anche nelle pietanze salate

La vaniglia è tra le spezie più usate al mondo e benché ne vengano prodotte più di 12.000 tonnellate all’anno, la richiesta supera abbondantemente l’offerta. Ecco perché si trovano così tanti estratti artificiali. Qui però vogliamo parlare solo di quella naturale estratta dalla Vanilla planiflolia, un’orchidea originaria del Messico, ma oggi diffusa in molti altri Paesi.

La vaniglia può essere:

  • sotto forma di baccelli. Quando li comprate controllate che abbiano un colore marrone scuro quasi nero, siano umidi al tatto e flessibili. Una leggera polvere bianca sulla superficie, simile a zucchero (griveè cioè brinata) significa che la vanillina si è cristallizzata in superficie e indica che la vaniglia è di alta qualità. I baccelli sono adatti oltre che per l’aroma che sprigionano anche per aggiungere la vista piacevole e seducente dei semi di vaniglia.
  • in polvere. Baccelli di vaniglia essiccati e macinati. Molto costosa va usata con parsimonia
    In pasta. Di solito si tratta di estratto di vaniglia, baccelli di vaniglia, zucchero e addensante. Assicuratevi che non vi siano altri ingredienti. La consistenza simile alla melassa è utile se non si vuole diluire la preparazione e non si hanno a disposizione i baccelli
  • Estratto di vaniglia. Vaniglia lasciata a macerare nella vodka o nell’alcool. Utile da aggiungere a creme e drink. Imparate a farla in casa seguendo i nostri consigli.
  • Sciroppo infuso di vaniglia. Scaldare acqua e zucchero fino all’ebollizione e versarlo in una bottiglia in cui avete già messo dei baccelli con i semi raschiati di vaniglia. Lasciare in infusione almeno 8-10 ore prima di consumarlo (entro 1 settimana). Utilizzatelo per drink alcolici e analcolici.

Sostituizioni. 1 cucchiaio di estratto di vaniglia corrisponde a 1 cucchiaio di pasta e corrisponde a 1 baccello intero (non solo i semi).

Usi nei dolci

Ogni volta che si gusta un dessert le probabilità che la vaniglia sia tra gli ingredienti è altissima. Di per sé non è particolarmente dolce, ma ha un aroma pervasisivo e un profumo incredibile. L’estratto di vaniglia va aggiunto alle creme fredde perché non evapori e non perda l’aroma. Per gli impasti che devono cuocere usate i baccelli o la polvere o la pasta

. Qualsiasi forma usiate, aggiungetene poca per volta per ottenere il flavour giusto e fare in modo che non sovrasti gli altri aromi.

Se in una ricetta si devono usare solo i semini ricordatevi  di non buttare i baccelli, ma aggiungeteli allo zucchero per avere uno zucchero profumato.

Uso nelle preparazioni salate

Da sempre nei Paesi tropicali e in Africa viene utilizzata proprio nei piatti salati e da qualche anno anche i cuochi occidentali hanno iniziato a usarla nelle pietanze e in salse d’accompagnamento. L’aroma della vaniglia si fonderà perfettamente con quello di altri ingredienti anche inaspettati come l’aceto balsamico, l’arancio, altre spezie, sorprendendovi.

Salsa di pomodori. Aggiungete i semi di una stecca alla salsa di pomodori per far perdere l’acidità

Filetti di salmone da grigliare. Aggiungete dei semi e un baccello con dello zenzero a una marinata nella quale lasciare riposare i filetti

Cartoccio di pesce. Aggiungete un baccello di vaniglia alle verdure e ai filetti del pesce da cuocere nel cartoccio

Verdure e crostacei. Mettete i semi raschiati da un baccello in un po’ di burro fuso per condire verdure alla griglia o crostacei al vapore

Petti di pollo cotti con poco aceto balsamico, succo d’arancia e 1 baccello di vaniglia

Insalata. Preparate un’insalata aggiungendo poca cipolla rossa tritata, spicchi di pera, nocciole tritate e conditela con un olio aromatizzato con semi di vaniglia

Patate schiacciate. Cuocete delle patate in poco olio, schiacciatele e conditele con succo di limone e foglie di coriandolo e aggiungete un po’ di semini di vaniglia che bilancerà l’ aroma acidulo

Olio. Preparate un olio aromatizzandolo con pepe grattugiato e semi di vaniglia, scaldatelo e lasciate in infusione qualche ora. Filtratelo e aggiungete un po’ di aceto di vino bianco leggero e una punta di cucchiaio di miele. Usatelo per condire un’insalata ma anche frutta come il mango o le pesche.

Usate la vaniglia per aromatizzare uno stufato di agnello e di manzo

Bevande

Aggiungete un pizzico di vaniglia in polvere a un bicchiere di latte freddo o caldo per aromatizzarlo o allo yogurt naturale o al cappuccino

Preparatevi un tè chai

Preparatevi uno smothie come il nostro al tè macha

Anche la cioccolata sarà più gustosa se profumata con la vaniglia(cioccolata alla cannella)

Aromatizzate del latte di mandorla con un po’ di estratto di vaniglia (o sciroppo) come in questa ricetta con l’acqua di rose (Latte di mandorla all’acqua di rose o aggiungetela al latte insieme ad altre spezie (Latte di mandorle speziato)

Aggiungete un pizzico di vaniglia in polvere a un frappè di latte e fragole o a un frullato di chia e lamponi

Cocktail

Con il suo profumo intenso, e un aroma fruttato, dolce e delicato si sposa bene con succo di mela, di pesca, di rabarbaro e di fragola e di pera come nel Pear Martini. Ottima per cocktail a base di panna, cognac e whisky. Per una ricetta davvero invernale mischiate 1 parte di puree di zucca, 1 parte di sidro di mele, 1 parte di vodka alla vaniglia e 1 parte di ginger ale (bevanda allo zenzero).

Esistono dei distillati che sono già aromatizzati alla vaniglia come la vodka o il rum. Potete utilizzare questi per i vostri cocktail oppure aggiungere voi la spezia al distillato.

La vaniglia si accompagna molto bene anche con la panna come negli egg nog e nei flip

Come sostituire le spezie
100 utilizzi per la pumpkin pie spice

« »

Invia la tua ricetta!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Invia il racconto dei tuoi viaggi speziati!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Iscriviti alla newsletter
e scarica la guida sugli abbinamenti!