I piatti di Natale in India… ancora più spezie!

L’India festeggia il Natale a base di piatti ancor più speziati!

Siamo in India e nonostante la popolazione cristiana sia in percentuale la più bassa di tutto il Paese, anche i non cristiani festeggiano con piacere il 25 dicembre. Aiutati dai loro amici di diversa religione, preparano i piatti più tipici di questo giorno.

Il giorno di Natale, chiamato “Bada Din” (“Big Day”) in hindi, è una festa nazionale anche in India.

Nelle comunità cristiane di Goa, il maiale vindaloo è un piatto servito tradizionalmente a Natale. Deriva dal piatto portoghese “de vinhad’alhos” (carne con vino e aglio). Questa pietanza infuocata, cucinata con semi di senape e peperoncini, deve il suo sapore caratteristico all’aceto, come sostituto del vino presente nel piatto originale, di cui non è permesso l’utilizzo in India.

India Natale1Si dice che l’apostolo Tommaso abbia evangelizzato nelle regioni del Kerala e del Tamil Nadu, arrivando, secondo tradizione, nel 52 dc. La comunità cristiana da lui fondata parlava siriaco, un dialetto dell’aramaico, la lingua di Gesù. Ci sono ancora tracce della tradizione di San Tommaso nelle pratiche di alcuni cristiani nel Kerala. Nell’interessante libro “Tastes & Traditions – Storie di cibo, famiglia e cultura dall’India’s Spice Coast”, la coautrice Teresa George descrive le tradizioni del 25 dicembre del Kerala. Ella osserva che non esiste un menù fisso per Natale, ma che al mattino, la colazione può consistere in un appam (frittelle di riso fermentato con merletti) e uno spezzatino di carne, fatto di bufala, montone, pollo o anatra. Il pranzo è di solito un pasto di carne avanzata dalla colazione. Vengono aggiunti del riso semplice, curry allo yogurt, cotolette, pesce fritto e tapioca bollita con cocco. Le aggiunte moderne includono riso fritto e dessert come macedonia, budino o torta.

Natale India2Una ricetta natalizia, sempre fornita dalla studiosa di gastronomia culturale Teresa George, è un piatto sfarzoso preparato con l’anatra. Questa viene strofinata con una pasta di masala e poi lentamente cotta con acqua. A seguire vengono fritte sia delle cipolle che i pezzi di anatra. Infine viene aggiunto del brodo che va portato a bollore e cotto lentamente. La riduzione è un sugo delizioso che viene  versato sull’anatra e le cipolle.

Natale India3Nonostante la tradizione indiana prediliga piatti vegetariani, per il giorno di Natale si fa un’eccezione. Il piatto d’importazione più adatto all’occasione è il è biryani di pollo.

Questo piatto a base di riso ha due tipi di preparazioni. La prima è pakki (che significa “cotto”), dove la carne, precedentemente cotta, e il riso bollito vengono stratificati insieme. La seconda è kacchi (“crudo”). Nei kacchi biryani la carne viene prima marinata nei masala e poi parzialmente cotta a vapore utilizzando la pentola per la bollitura del riso. Anche se ci sono versioni vegetariane, tradizionalmente questo piatto festivo coinvolge diverse carni come il montone, la capra, il pollo o il maiale. Non mancano le versioni di pesce a base di gamberi. In generale, in tutta l’India, le diverse preparazioni dei masala sono responsabili del sapore e della caratterizzazione del Natale. Le spezie più utilizzate per la realizzazione di questi piatti includono pepe nero, coriandolo fresco, zenzero, cardamomo, corteccia di cassia e chiodi di garofano. I condimenti possono includere cipolle fritte croccanti, uvetta, anacardi o altre noci.

La cucina tunisina
La cucina vegana

« »

  • Washington cake

    Ogni anno, negli USA, in occasione della Giornata del Presidente gli americani festeggiano con questo dolce

  • La cucina giordana

    La cucina giordana

    Cotture antiche, ricchezza di antipasti  e molti dolci nella tradizione di questo Paese

  • La cucina nordafricana: la Shakshuka

    Un nome difficile per un entusiasmante modo di cuocere le uova che arriva dal nord Africa

Invia la tua ricetta!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Invia il racconto dei tuoi viaggi speziati!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Iscriviti alla newsletter
e scarica la guida sugli abbinamenti!