Kahwah kashmiri chai

Un tè, ricco di spezie con molte proprietà benefiche, che in Kashmir è quasi una bevanda nazionale

Definita “l’identità liquida del Kashmir” la Kahwah (o qehwa, kehwa, o kahwa) è una bevanda che nella sua complessità ben rappresenta il Paese che nei secoli ha visto confluire tradizioni buddiste, indù, musulmane e sickh. Le origini di questa bevanda non sono certe. Secondo alcune fonti sembra che sia nata nello Xinjiang- una  provincia della Cina della quale faceva parte anche il  Kashmir durante l’impero Kushan, nel I-II secolo a.C. Oggi è molto comune oltre che nel Kashmir, nel Pakistan, in Afghanistan e nell’Asia centrale.

Tradizionalmente veniva servito nei samovar. Grandi contenitori in metallo con al centro una cavità per inserire carbonella accesa per mantenere il calore. Si beveva in piccole tazze di rame o d’argento chiamate khosa. Le donne indossavano una tunica (pherans) che aveva lunghe maniche, delle quali con abilità si servivano per reggere le tazzine bollenti e sorseggiare il tè.

Veniva offerto in occasioni particolari come i matrimoni o  il Wazwan, un pranzo con moltissime portate tipico della cucina del Kashmir, o per festeggiare ospiti speciali.

Oggi viene bevuto comunemente a tutte le ore e per la gente del Kashmir che vive all’estero è un confort food che richiama immediatamente il concetto di casa. Nei Paesi che abbiamo indicato è molto comune che le famiglie si radunino e bevano  molte tazze di Kahwah. Secondo la ricetta classica esso deve essere preparato con undici ingredienti: foglie di tè verde, cannella, cardamomo, zafferano, chiodi di garofano, petali di rosa essiccati, mandorle, nocciole, miele o zucchero, 2 grani di pepe nero, latte.

E’ una bevanda dolce, profumata, riscaldante e quindi adatta agli inverni gelidi del Kashmir. Viene sempre servita con diverse qualità di dolci e biscotti. Oltre che molto buono il tè Kahwa è ritenuto una vera e propria medicina. Infatti ha numerose proprietà benefiche dovute ai suoi ingredienti:

  • ha un effetto rilassante
  • migliora i processi digestivi
  • accellera il metabolismo
  • riduce il colesterolo
  • riduce la pressione
  • è ricco di antiossidanti e riduce i radicali liberi
  • aumenta le difese immunitarie e combatte il raffreddore, la tosse e le infezioni.
Washington cake
Pasqua a tavola nel mondo

« »

  • I cibi del Ramadan

    Durante il Ramadan i musulmani possono mangiare e bere solo prima dell’alba e dopo il tramonto

  • Le bevande del Ramadan

    Le bevande del Ramadan

    Molto zuccherate,  ricche di succhi di frutta, ma dissetanti sono importanti per aiutare durante il digiuno

  • Pasqua

    Pasqua a tavola nel mondo

    Durante la Quaresima e nel giorno di Pasqua, ogni Paese ha le proprie tradizioni e i propi cibi.

Invia la tua ricetta!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Invia il racconto dei tuoi viaggi speziati!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Iscriviti alla newsletter
e scarica la guida sugli abbinamenti!