Tempo di raccolto

Estate finita è ora di raccogliere le spezie che avete seminato

L’estate anomala che ci ha accompagnati ha influito anche sulle coltivazioni casalinghe. Se avete allevato piante come il finocchietto selvatico, il rafano o il coriandolo è tempo di raccogliere i frutti.

Il finocchietto

I fiori gialli a corolla del finocchietto sono germogliati e ora se li avete lasciati sulla pianta sono essiccati. Se invece li avete raccolti e messi ad asciugare all’aperto, ma lontano dai raggi del sole per non prosciugare gli oli essenziali che contengono, sono pronti. E’ tempo di raccogliere i piccoli frutti (detti impropriamente semi) che essi contengono. Basterà appoggiarsi su un grande vassoio e scuotere bene ogni corolla, stropicciando con le dita le estremità,  per far cadere i piccoli semi grigio verdi.

Raccoglieteli e metteteli in un vaso a chiusura ermetica, al quale avrete messo un’etichetta. Potrete conservare anche i rami e le barbe essiccati. Pe esempio per imbottire i pesci prima di arrostirli.

Il rafano

L’autunno è anche il momento per raccogliere le radici del rafano. Poiché esse penetrano nel terreno anche per una trentina di centimetri, per estrarle  è necessario scavare con una vanga.

Per conservarle, dopo averle ben pulite, tagliatele a pezzetti o grattuggiatele e copritele con aceto di vino bianco. Il rafano, con il suo sapore piccante, accompagna magistralmente i bolliti, ma si adatta a insaporire qualunque piatto, stimola la digestione ed esercita una funzione protettiva sull’intestino.

Il coriandolo

Anche i semi del coriandolo sono pronti per essere raccolti adesso che è autunno. Nelle ultime settimane la pianta è cresciuta in altezza e ha messo delle inflorescenze a ombrello.  Aspettate finché le foglie non sono gialle per raccogliere i semi. A questo punto tagliate le infiorescenze, lasciatele essiccare qualche giorno, come avete fatto per quelle del finocchietto. Poi battetele e raccogliete i semi. Metteteli in un vaso a chiusura ermetica. Tenete da parte alcuni semi, scegliendoli tra i più grossi, per piantarli la prossima primavera.
E' tempo di zucca
Sacchetto di spezie multiuso

« »

Invia la tua ricetta!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Invia il racconto dei tuoi viaggi speziati!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Iscriviti alla newsletter
e scarica la guida sugli abbinamenti!