Parola d’ordine: detox

Dopo le festività natalizie è imperativo ritrovare la propria forma e soprattutto dare un po’ di riposo al nostro stomaco che è stato sovraeccitato da cibo e vino, davvero troppo abbondanti. I rimedi della nonna sono molti per alleviare i disturbi dovuti a una cattiva digestione: dall’acqua e buccia di limone agli infusi di camomilla e salvia.

Molto più utili possono essere le nostre amate spezie per migliorare la digestione combattendo gonfiore, acidità e pesantezza di stomaco. Possono essere utilizzate per preparare delle tisane da bere durante la giornata e la sera dopo cena oppure come compresse masticabili che si trovano in erboristeria o farmacia. O ancora, semplicemente, masticando qualche seme.

Semi di anice. Spesso usati per trattare numerosi disturbi digestivi, tra cui il bruciore di stomaco, ma soprattutto  il gas intestinale e il gonfiore. I semi hanno effetti antispasmodici e possono aiutare a trattare altri disturbi dell’apparato gastrointestinale, come la sindrome del colon irritabile.

Semi di finocchio. Come l’anice questa spezia ha proprietà digestive ed è un ottimo rimedio contro il meteorismo.

Cannella. Sono moltissime le proprietà digestive della cannella, una spezia che è particolarmente utile per la sua capacità di regolare il transito intestinale, per ridurre il gonfiore addominale ed eliminare i gas causa di meteorismo. Per preparare una gustosa tisana alla cannella, potete immergere un bastoncino (o un cucchiaino di cannella in polvere) in 125 ml di acqua arrivata a bollore. Dopo circa 10 minuti, potete filtrare il liquido e bere la tisana ancora calda.

Coriandolo. la sua azione principale è proprio a livello dello stomaco e dell’intestino, stimolando la digestione e calmando i disturbi addominali.

Zenzero. Anche questa spezia è un ottimo rimedio ai problemi digestivi, è consigliata in caso di dispepsie, coliche e casi di iperacidità gastrica.

Liquirizia. Questa spezia ha un’azione digestiva, diuretica, antinfiammatoria, e protettiva della mucosa gastrica e può avere anche la funzione  di un blando lassativo.

No Replies to "Parola d’ordine: detox"

    Leave a reply