Gravlax

Salmone marinato con aneto, zucchero, sale e grani di pepe servito come antipasto per Pasqua ma ottimo  tutto l’anno

Flagga gli ingredienti che ti servono e stampa la ricetta per la tua spesa!
Difficoltà: facile
Preparazione: 60 minuti
Dosi per: 4 persone

Ingredienti

  • 800 g di filetto di salmone con pelle
  • 3 cucchiai di sale
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 5 mazzi di aneto
  • 1 cucchiaio di pepe nero in grani
  • 1 cucchiaio di pepe bianco macinato
  • 3 cucchiai di senape
  • 2 cucchiai aceto di mele
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 2 cucchiai di olio
  • pepe bianco macinato al momento
  • sale e olio q.b

Ingredienti per

  • 800 g di filetto di salmone con pelle
  • 3 cucchiai di sale
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 5 mazzi di aneto
  • 1 cucchiaio di pepe nero in grani
  • 1 cucchiaio di pepe bianco macinato
  • 3 cucchiai di senape
  • 2 cucchiai aceto di mele
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 2 cucchiai di olio
  • pepe bianco macinato al momento
  • sale e olio q.b

Ingredienti per

  • 800 g di filetto di salmone con pelle
  • 3 cucchiai di sale
  • 3 cucchiai di zucchero
  • 5 mazzi di aneto
  • 1 cucchiaio di pepe nero in grani
  • 1 cucchiaio di pepe bianco macinato
  • 3 cucchiai di senape
  • 2 cucchiai aceto di mele
  • 1 tuorlo d'uovo
  • 2 cucchiai di olio
  • pepe bianco macinato al momento
  • sale e olio q.b

Preparazione

Se possibile scegliete dei filetti di salmone selvaggio, assicuratevi che il vostro pescivendolo lo abbia abbattuto (per evitare alcuni parassiti come l’anisakis) come per tutti i pesci che si vogliono consumare crudi. In alternativa mettetelo voi in freezer per almeno 2 giorni.

Al momento di preparare il vostro gravlax, prendete i filetti,  lasciate la pelle e togliete con una pinzetta le spine più grosse. Mischiare lo zucchero, il sale, il pepe ottenendo una miscela.

Stendere in un piatto della pellicola, mettere un po’ di miscela e appoggiarci sopra un filetto appoggiandolo dal lato della pelle. Ricoprire il filetto con altra miscela, massaggiandola bene con le mani umide sulla polpa, aggiungere dei rametti di aneto sminuzzati grossolanamente. Sistemare il secondo filetto (dopo averlo cosparso e massaggiato con la miscela) mettendolo nel senso contrario all’altro  con la pelle rivolta verso l’alto. Ricoprire con la miscela rimasta e aggiungete l’aneto sminuzzato. Conservatene 2 mazzetti per la salsa.

A questo punto chiudete con la pellicola i filetti di salmone ma senza sigillare, poichè l’acqua che si forma dalla marinatura deve uscire. Metteteli in una terrina e ricopriteli con dei pesi. Ponete la terrina in frigorifero, leggermente inclinata per favorire la fuoriuscita dei liquido. Lasciateli dalle 36 alle 48 ore e due volte al giorno (mattina e sera) girate il vostro gavlax ed eliminate il liquido che produrrà (abbondante dopo le prime 12 ore, poi sempre meno). Trascorso il tempo necessario, eliminate l’aneto e il sale rimasto, eventualmente sciacquate velocemente i filetti e asciugateli bene. Tagliateli a fettine sottile, eliminando la pelle. Nel frattempo preparate la salsina (gravlaxsås) mescolando la senape con l’aceto, il succo di limone e l’aneto tritato e aggiungete poi a filo l’olio per farla diventare cremosa.

Servite il salmone con dell’aneto fresco tritato, del pane di segale e la salsina.

Il gravlax  o gravad lax (“lax” vuol dire salmone e “grav” seppellire) è uno dei piatti tipici della Pasqua in Svezia.

 

Gefilte fish
Dip al formaggio e peperoncino

« »

I nostri Antipasti più recenti

  • Salsa di melanzane e zahatar

    Lo zahatar regala a questa crema di melanzane note di limone, di timo e croccantezza dovuta alla presenza di semi

  • Dip al formaggio e peperoncino

    Dip al formaggio e peperoncino

    La piccantezza dei peperoncini verdi si sposa molto bene con il sapore forte del cheddar

  • gefilte fish

    Gefilte fish

    Un antipasto servito per Pasqua dagli ebrei askenaziti, diventato molto popolare nei Paesi dell’Est

Invia la tua ricetta!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Invia il racconto dei tuoi viaggi speziati!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Iscriviti alla newsletter
e scarica la guida sugli abbinamenti!