La cucina delle Seichelles

La cucina di queste isole riflette la grande diversità di razze che formano la popolazione delle Seychelles

Ci sono così le finezze e le sfumature della cucina francese, gli aromi esotici della cucina indiana, i sapori piccanti dei piatti asiatici e le tradizioni della cucina inglese. La natura rigogliosa e lussureggiante, il mare incontaminato e pescoso mettono a disposizione una varietà di materie prime incredibile, che gli abitanti delle isole hanno nei secoli imparato a cucinare con grande fantasia e originalità.
Le spezie sono alla base della cucina delle Seichelles e i modi in cui vengono utilizzate riflettono il melting pot di culture che risiedono nelle isole. Vaniglia, cannella, noce moscata, pepe, peperoncino, zenzero e molte altre spezie aromatizzano i cibi offrendo sapori indimenticabili. Esistono 10 varietà di peperoncino e ciascuna di esse entra nella composizione di piatti diversi ai quali regala flavour e piccantezza specifiche.
Gli elementi base di questa cucina sono i pomodori, le cipolle, lo zenzero, l’aglio e il peperoncino, i curry, i chutneys e i pickles. Il latte di cocco è un condimento molto popolare sia per piatti dolci che salati come i curry. Il frutto dell’albero del pane e il riso sono i classici alimenti che accompagnano tutti i piatti.
Pesci grigliati o polipo cosparsi da una salsa a base di peperoncino, zenzero e aglio sono tra i piatti più apprezzati localmente così come lo sono una varietà di squisiti curry al latte di cocco.
Altri piatti  classici sono:
Kat kat: tonno e banane condito con latte di cocco  e spezie
frutti di mare (Palourdes, i Bernik e i Tek-Tek)  grigliati, nelle zuppe o cotti  con le spezie e la zucca
zuppa di granchio gigante con citronella e patate dolci
Caris masala: un curry di verdure carne o pesce conditi con la miscela masala, piatto di derivazione indiana
Pulao: riso cotto con pesce, carne e verdure
Chatinis fatti con frutta locale come la papaya e il frutto di Cythere.
Gros Manher, patate dolci o manioca, preparate con una salsa zuccherina e servite con pesce e contorno di riso e verdure.
Se ve la sentite di sperimentare vi sono alcuni piatti particolari come:
Bat Stew: uno stufato di pipistrello servito con verdure cotte, ma fate attenzione ai piccolissimi ossicini.
– Shark chutney: pescecane bollito e frullato e ricotto con bilimbi (un piccolo cocomero), lime, cipolle fritte, curcuma. Servito con lenticchie o papaia ridotta in purè e riso.
Ladob: un piatto che può essere una pietanza o un dessert. Nella versione dolce è fatto di patate dolci, plantani maturi, frutto dell’albero del pane, manioca bolliti in latte di cocco aromatizzato con noce moscata, zucchero di canna e vaniglia. Nella versione salata gli stessi ingredienti sono cotti con pesce e il sale sostituisce lo zucchero.
Omelette di uova d’uccello condite con salse speziate piccanti.

I dessert sono numerosi e utilizzano frutta tropicale e latte di cocco come le banane fritte al latte di cocco, Coco de Mer, le banane caramellate, le frittelle di zucca con sciroppo di vaniglia e i biscottini di cocco.

Un dolce particolare che viene gustato al mattino o al pomeriggio con il tè è la Carotte Bananas, una banana avvolta in una foglia di banano con miele e vaniglia, cotta sul fuoco o fritta che ha un sapore dolce e speziato e assomiglia a una carota.
La cucina italiana
La cucina sudafricana

« »

Invia la tua ricetta!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Invia il racconto dei tuoi viaggi speziati!


Ho letto ed accetto le condizioni sul trattamento dei dati come descritto nella Privacy Policy

Iscriviti alla newsletter
e scarica la guida sugli abbinamenti!